Convalescenza Lifting seno

  Uncategorized

La convalescenza del lifting del seno prevede un tempo massimo di circa 15 giorni. L’intervento di lifting del seno si può eseguire sia in day-hospital che con ricovero di una notte, in relazione anche al tipo di anestesia effettuata. Talvolta vengono inseriti nelle mammelle dei piccoli tubicini per il drenaggio di liquidi. Questo per evitare la formazione di ematomi o seromi. Solitamente vengono sfilati dopo 1-2 giorni. La convalescenza vera e propria del lifting del seno dura all’incirca 7 giorni. Dopo i primi 2 o 3 di bruciore si recupera gradualemente fino alla ripresa delle normali attività sociali entro il settimo giorno. I punti di sutura, vengono rimossi dopo circa 10-14 giorni con conseguente medicazione moderatamente compressiva per circa 24 ore o poco più e, successivamente, con un reggiseno specifico per attività sportive, per circa 1 mese. Il normale gonfiore svanirà in poche settimane e comunque, chi si sottopone ad un intervento di mastopessi può tornare alle normali attività dopo pochi giorni. La convalescenza del lifting del seno non comporta particolari limitazioni alle normali attività anche se bisogna fare attenzione ad alcuni movimenti che potrebbero decretare la rottura dei punti di sutura o la riapertura delle ferite.

Riteniamo sia importante voler conoscere le opinioni di quanti si sono già sottoposti ad interventi di lifting del seno ed è per questo che abbiamo raccolto per voi le impressioni delle pazienti. “Mi sono sottoposta ad un intervento di lifting del seno tre anni fa. Errore mio, lo ammetto! I prezzi erano bassi e mi sembrava un’occasione irripetibile, l’ho presa al volo. I risultati? Per tre anni non ho potuto vedere la mia immagine riflessa nello specchio. Ho pianto come non mai rivolevo il mio seno. Per quanto brutto e cadente mi assicurava un minimo di stabilità. Mio marito mi ha invitata a sottopormi ad un altro intervento, io avevo una paura incredibile. È stato lui a fissarmi un appuntamento con i chirurghi di Lifting del seno. Devo dire che inizialmente non mi fidavo ed ero molto scettica. Il chirurgo ha avuto molta pazienza. Oltre a darmi la fiducia necessaria per affrontare l’intervento per la seconda volta, è stato capace anche di dimostrarmelo. Quando mi hanno tolto il bendaggio avevo il terrore di scoprire nuovi errori sul mio seno, invece ho ritrovato la voglia di sorridere e ho abbracciato il chirurgo! Ho capito, grazie all’equipe medica di Lifting del seno, che non tutti lavorano solo per soldi.” Giulia, 45 anni “Ho deciso di sottopormi ad un intervento di lifting del seno dopo la gravidanza. Il mio seno si era svuotato e non riuscivo più a essere femminile. Il rapporto con mio marito stava andando a rotoli. Avevo recuperato una pudicizia puerile, gli nascondevo il seno perchè avevo paura di non piacergli più come un tempo. Anche durante il primo incontro con il chirurgo ero imbarazzatissima. Grazie alla tranquillità del chirurgo della clinica Lifting del seno mi sono sentita capita e non più stupida. Dopo l’intervento ho avuto un po’ di dolore per i primi giorni ma, sarei disposta a sottopormi di nuovo all’intervento. Oggi, il rapporto con il mio compagno è migliorato tantissimo. Finalmente riesco ad essere me stessa anche in intimità e lo devo ai professionisti veri di Mastoplastica additiva a Roma Paola, 39 anni Raccogliere opinioni, se ci si vuole sottoporre ad un intervento di lifting del seno è quanto di più normale esista. Ma vi invitiamo a non farvi condizionare troppo da quelle che sono esperienze personali. Ogni intervento ed ogni persona è diversa dall’altra quindi, dopo aver raccolto opinioni riguardo al lifting del seno, è meglio fissare un appuntamento con dei professionisti che possano fugare i dubbi con dati oggettivi.

LEAVE A COMMENT

*

code