Domande sul obesita

  Obesita

Gli esperti hanno messo in guardia contro i rischi di soffrire di obesità patologica, poiché secondo recenti studi può ridurre l’aspettativa di vita tra i cinque e i dodici anni.

L’obesità patologica si verifica quando le persone hanno un indice di massa corporea (IMC) superiore a 40, che attualmente colpisce dal 2 al 3 per cento della popolazione.

Le zone con la più alta percentuale di obesità patologica si trovano nel sud del italia, in particolare in Campania, Lazio, Napoli, Salerno, così come Lecce et Bari.

Attualmente ci sono un milione di persone che soffrono di questo tipo di malattia, che è raddoppiata negli ultimi cinque anni, dato che il tasso di obesi patologici di cinque anni fa non superava le 400.000 unità.

In Europa 70.000 operazioni in un anno

Per quanto riguarda la soluzione del problema, in molti casi la chirurgia è l’unica soluzione. In questo senso, ogni anno in Europa vengono eseguiti circa 70.000 interventi chirurgici per questa causa, collocando la Spagna tra i paesi con il maggior numero di interventi chirurgici eseguiti insieme a Francia, Belgio, Lussemburgo e Regno Unito.

Allo stesso modo, si stima che più di un milione di persone siano suscettibili di trattamento chirurgico in Spagna, ed è per questo che l’Istituto dell’Obesità ha raccomandato questa via come la “più efficace” per trattare questo problema.

In particolare, cita come metodi il palloncino intragastrico, un pezzo di silicone morbido ed espandibile che viene introdotto nello stomaco attraverso la bocca senza bisogno di interventi chirurgici e sotto sedazione; la fascia gastrica regolabile, che viene posta dalla chirurgia laparoscopica intorno allo stomaco creando un’uscita più piccola; la gastrectomia tubolare laparoscopica, che riduce le dimensioni dello stomaco facendone uno nuovo a forma di tubo; e il bypass gastrico laparoscopico, una tecnica in cui si lascia uno stomaco piccolo di 15-30 millimetri, che è collegato direttamente all’intestino tenue.

Inoltre, gli esperti hanno fatto riferimento anche agli ultimi progressi della chirurgia laparoscopica, come l’esplorazione della cavità addominale con l’uso di un endoscopio, che con l’applicazione della tecnica SILS, con una sola incisione, permette di eseguire operazioni chirurgiche senza lasciare cicatrici e riducendo il dolore derivato dal periodo post-operatorio.

Tutti questi metodi ci permettono di combattere l’obesità patologica con le migliori tecniche possibili, presentando la chirurgia come l’alternativa “più affidabile” per la sua cura, con la possibilità di aumentare l’aspettativa di vita del 10%.

Da scoprire : http://www.mastoplastica-additiva-napoli.it/

LEAVE A COMMENT

*

code