Liposuzione del mento

  Chirurgia plastica

La liposuzione è la tecnica di scelta per superare il doppio o triplo mento, senza sapere come usare il grande mezzo del “lifting facciale”. Quando dico “alla grande”, posso dire che il lifting facciale è una procedura molto più invasiva della liposuzione.

Confrontiamo prima di tutto le due procedure:

La liposuzione del mento non lascia cicatrici, a differenza del lifting facciale, dove bisogna tagliare per rimuovere la pelle in eccesso. Con la liposuzione, il grasso viene semplicemente congelato in modo che possa essere rimosso in modo indolore. Per il lifting facciale viene normalmente utilizzata l’anestesia generale, con i potenziali pericoli che ciò comporta.

A volte dà l’impressione di una pelle troppo tesa e innaturale, che non è necessaria dopo la liposuzione, poiché la pelle ritorna semplicemente nella sua posizione normale.

E infine, il processo di guarigione di una liposuzione è molto più veloce di una liposuzione perché non ci sono tagli o punti di sutura.

Purtroppo la liposuzione non è sempre indicata e, se i tessuti sono semplicemente troppo storti, la liposuzione non potrà fare nulla, poiché è strettamente mirata alla presenza di grasso, e la pelle riacquisterà la sua forma solo in seguito, a condizione che la causa della sua distensione, cioè il peso del grasso, venga rimossa.

Nelle donne private del collo, ma semplicemente dotate di un mento lungo, la liposuzione correggerà l’errore della natura e restituirà a queste persone un collo normale.

“No Neck” è un’espressione che significa che l’angolo del collo del mento esiste a malapena, essendo sostituito da una linea retta dal mento alla base del collo. Quando il paziente è più anziano, oltre alla zona sotto il mento, il grasso che si trova in corrispondenza delle guance viene succhiato via, dando alla linea mandibolare una nuova giovinezza.

Intorno ai 50 anni e oltre, tuttavia, si dovrebbe diffidare della reazione della pelle all’area submentale. A volte, invece di un bernoccolo grasso, si ottengono due o tre linee verticali, che non sono un grande miglioramento per alcuni, ma che altri preferiscono a un doppio o triplo mento. L’importante è avvertire bene la paziente per evitare delusioni e mostrarle “prima e dopo” le foto di casi simili ai suoi.

Ripeto, la delusione può avvelenare non solo la vita del paziente, ma anche quella del chirurgo, che ha bisogno di tutta la sua concentrazione per fare un lavoro impeccabile. Deve quindi fare tutto il possibile per evitare questo tipo di fastidio e fare suo il vecchio adagio inglese: “In doubt, stay out”.

Per questa regione in particolare, la dimensione delle cannule è molto importante. Da parte mia, preferisco una cannula leggermente più grande di un ago usato per il prelievo del sangue. Quindi l’incisione sarà piccola e non lascerà segni. Inoltre, una micro cannula permetterà una liposuzione molto superficiale, con un’ottima retrazione della pelle.

LEAVE A COMMENT

*

code