Liposuzione moderna

  Chirurgia plastica

DEFINIZIONE
La liposuzione permette di eliminare radicalmente e definitivamente i sovraccarichi di grasso localizzati.

Questi sovraccarichi di grasso localizzati non scompaiono generalmente nonostante la dieta e l’esercizio fisico.
D’altra parte, la liposuzione non è un metodo dimagrante e il suo obiettivo non è quello di controllare il peso del paziente: una liposuzione eseguita correttamente non salverà il paziente da un miglioramento del suo stile di vita. La liposuzione non è il trattamento per l’obesità.

OBIETTIVI . PRINCIPI
Il principio della liposuzione, (sviluppato a partire dal 1977 da Yves-Gérard ILLOUZ), è quello di introdurre, da piccolissime incisioni, cannule di schiuma, con estremità arrotondate, non affilate, forate alle estremità con diversi fori. Queste cannule saranno collegate ad un circuito chiuso in cui si creerà una pressione negativa.

In questo modo sarà possibile l’aspirazione armoniosa e non traumatica delle cellule di grasso in eccesso.

Poiché queste cellule di grasso non hanno la capacità di moltiplicarsi nuovamente, non si verificherà il ripetersi di questa sovrappopolazione di adipociti.

In pratica, la liposuzione può essere applicata su un gran numero di aree del corpo: le “bisacce”, naturalmente, ma anche i fianchi, l’addome, le cosce, le ginocchia, le ginocchia, i polpacci, le caviglie e le braccia. I miglioramenti tecnici hanno permesso di estendere la sua azione anche al viso e al collo (doppio mento, ovale del viso).

I recenti progressi, soprattutto nel campo della liposuzione superficiale, grazie all’utilizzo di cannule molto sottili, fanno sì che la pelle che sovrasta l’area trattata non debba più soffrire di liposuzione: al contrario, l’aspetto della pelle può essere migliorato dalla retrazione cutanea generata da una liposuzione superficiale correttamente eseguita.

Va comunque tenuto presente che la liposuzione, nonostante l’estrema banalizzazione degli ultimi anni, deve sempre essere considerata come un vero e proprio intervento chirurgico che deve essere eseguito da un chirurgo plastico competente e qualificato, specificamente addestrato a questo tipo di tecnica e praticato in un contesto veramente chirurgico.
PRIMA DELL’OPERAZIONE
Viene effettuata una valutazione pre-operatoria come prescritto. L’anestesista sarà consultato al più tardi 48 ore prima dell’operazione. Nessun farmaco contenente I1 Aspirina deve essere assunto nei 10 giorni precedenti l’operazione.
A seconda del tipo di anestesia, può essere richiesto di digiunare (non mangiare o bere nulla) per 6 ore prima dell’operazione.

 

TIPO DI ANESTESIA e MODALITÀ DI OSPITALIZZAZIONE

Tipo di anestesia:
La liposuzione può essere eseguita, a seconda dei casi e delle dimensioni delle aree da trattare, sia in anestesia locale, sia in anestesia locale profonda con tranquillanti endovenosi (“veglia”), sia in anestesia generale, eventualmente in anestesia locale-regionale (anestesia epidurale o spinale). La scelta tra queste diverse tecniche sarà il risultato di una discussione tra voi, il chirurgo e l’anestesista.

Modalità di ospedalizzazione :
La durata del ricovero dipende dalla quantità di grasso estratto. Può essere breve, dell’ordine di poche ore per piccole lipoaspirazioni (quando è stato usato un anestetico locale). Sarà di 1 o 2 giorni in caso di una liposuzione più importante (eseguita in anestesia generale).

L’INTERVENTO
Ogni chirurgo adotta una tecnica a lui specifica e che si adatta ad ogni caso per ottenere i migliori risultati. Tuttavia, ci sono alcuni principi fondamentali comuni:
Le incisioni sono brevi (circa 3 o 4 millimetri) e discrete, in quanto di solito sono nascoste in una piega naturale. Il grasso viene aspirato con cannule di schiuma, creando una rete regolare di tunnel che rispettano i vasi e i nervi: ecco come viene trattato il grasso profondo e superficiale.

La quantità di grasso estratto deve naturalmente essere adattata alla qualità della pelle sovrastante, che è uno dei fattori determinanti per la qualità del risultato. Viene poi realizzata una benda modellante con elastici o si applica una mutandina o una guaina elastica.
La durata dell’operazione dipende dalla quantità di grasso da rimuovere e dal numero di punti da trattare. Può variare da 20 minuti a 3 ore (in media da 1 a 2 ore).

DOPO L’OPERAZIONE: EFFETTI DELL’OPERAZIONE
Va notato che il tempo necessario per recuperare e recuperare dalla liposuzione è proporzionale alla quantità di grasso estratto.

Nel periodo post-operatorio, nelle zone trattate compaiono ecchimosi ed edema (gonfiore).
Il dolore è variabile, ma di norma non è molto forte, grazie all’uso di cannule molto sottili.
La stanchezza può essere avvertita durante i primi giorni, specialmente nel caso di un’importante estrazione di grasso.

Solo dopo 3 settimane, e dopo che l’edema si sarà placato, il risultato comincerà ad apparire. La pelle impiegherà circa 3-6 mesi per ritrarsi [completamente alle nuove curve e riadattarsi alla nuova silhouette] e l’attività normale può essere ripresa 4-7 giorni dopo l’operazione, sempre a seconda dell’entità della liposuzione e del tipo di attività professionale. I lividi scompariranno entro 10-20 giorni dall’operazione. Si consiglia di indossare un indumento elastico di supporto per 2-4 settimane. E’ possibile riprendere le attività sportive 3 settimane dopo l’operazione. Si consiglia di non esporre le aree operate al sole o ai raggi UV per almeno 3 settimane. Non c’è un chiaro cambiamento di aspetto durante le prime 2 o 3 settimane, in quanto inizialmente c’è un gonfiore post-operatorio dei tessuti operati (edema).

IL RISULTATO
Apprezzata definitivamente entro 6 mesi dall’intervento, è di solito soddisfacente, quando l’indicazione e la tecnica sono state corrette: la liposuzione avrà permesso di far scomparire definitivamente l’eccesso di grasso localizzato, provocando nel contempo una sensibile retrazione della pelle.

Abbiamo visto che, nella maggior parte dei casi, una liposuzione correttamente indicata ed eseguita ha reso un vero servizio al paziente, con un risultato soddisfacente in linea con quanto ci si aspettava. In alcuni casi si possono osservare imperfezioni localizzate, senza che ciò costituisca una vera e propria complicazione: correzione insufficiente, asimmetria residua, irregolarità superficiali. Sono, come regola generale, accessibili ad un trattamento complementare: piccola liposuzione “ritocco” spesso eseguita in semplice anestesia locale a partire dal 6° mese dopo l’intervento. POSSIBILI VANTAGGI

Anche se la liposuzione è diventata una procedura molto efficace, la ragione principale dei rischi è l’elasticità della pelle, che è spesso di qualità media. Anche se la sua evoluzione è spesso prevedibile, a volte le irregolarità appaiono imprevedibili. L’elasticità della pelle è uno dei punti limitanti di questo intervento.
POSSIBILI COMPLICAZIONI
La liposuzione, sebbene eseguita per motivi essenzialmente estetici, è comunque una vera e propria procedura chirurgica, che implica i rischi associati a qualsiasi atto medico, per quanto minimo possa essere.
I postumi di una liposuzione sono generalmente semplici. Tuttavia, possono verificarsi complicazioni, alcune di natura generale, inerenti a qualsiasi atto chirurgico, altre complicazioni loco-regionali sono osservate.

Occorre distinguere tra le complicanze legate all’anestesia e quelle legate all’intervento chirurgico.
Per quanto riguarda l’anestesia, durante il consulto l’anestesista informerà il paziente stesso dei rischi dell’anestesia.
Per quanto riguarda l’intervento chirurgico, scegliendo un chirurgo plastico qualificato e competente, addestrato per questo tipo di intervento, si limitano il più possibile questi rischi, senza però eliminarli completamente. In pratica, la stragrande maggioranza delle operazioni viene eseguita senza alcun problema e i pazienti sono soddisfatti dei loro risultati. Tuttavia, sono possibili complicazioni.

Per essere completi, tuttavia, nonostante la loro abituale rarità, dobbiamo menzionare quanto segue:
Mentre la maggior parte delle volte le sequele sono semplici, può sempre verificarsi una complicazione. È assolutamente necessario mantenere la comunicazione e mantenere i contatti con il chirurgo. Avendo discusso in anticipo questa eventualità, permette di capirla meglio e di viverla quando accade.

L’utilizzo di un chirurgo plastico qualificato vi garantisce la formazione e la competenza necessarie per sapere come limitare il rischio di queste complicanze, e per trattarle efficacemente se necessario. Quindi, poiché l’operatore e il paziente hanno un obiettivo comune, un “ritocco” può rivelarsi utile, una decisione presa di comune accordo durante un follow-up che deve essere regolare ed efficace.

Questo capitale di fiducia permetterà al chirurgo di farsi carico degli imponderabili e di curare questa complicazione. Il vostro operatore desidera supervisionare il funzionamento e le informazioni nel miglior modo possibile, IN ORDINAZIONE DI AIUTARVI A VIVERE QUESTA GESTIONE SURGICA LIBERA DI GESTIONE NEL MIGLIORE MODO POSSIBILE.
Gli eventi tromboembolici (flebite, embolia polmonare, embolia grassa) sono la complicazione più grave. Il loro rischio di insorgenza aumenta se tale evento è incluso nell’anamnesi del paziente. Indossare calze antitrombosi, alzarsi presto ed eventualmente assumere un trattamento anticoagulante aiutano a ridurre questo rischio.

L’emorragia è raramente grave, a meno che non vi sia un disturbo emorragico associato.
Ematoma ed effusione ematica appaiono eccezionalmente dopo una liposuzione correttamente eseguita.
Allo stesso modo, la necrosi cutanea localizzata, che allunga il tempo di guarigione e può lasciare cicatrici, non dovrebbe più essere osservata.
L’infezione, che potrebbe essere grave, viene normalmente prevenuta prescrivendo un trattamento antibiotico per e dopo l’intervento.
Infine, sono stati osservati disturbi metabolici durante la liposuzione quantitativamente eccessiva.

Se la maggior parte delle volte le conseguenze sono semplici, può sempre verificarsi una complicazione. È assolutamente necessario mantenere la comunicazione e mantenere i contatti con il chirurgo. Avendo discusso in anticipo questa eventualità, permette di capirla meglio e di viverla quando accade.

L’utilizzo di un chirurgo plastico qualificato vi garantisce la formazione e la competenza necessarie per sapere come limitare il rischio di queste complicanze, e per trattarle efficacemente se necessario. Quindi, poiché l’operatore e il paziente hanno un obiettivo comune, un “ritocco” può rivelarsi utile, una decisione presa di comune accordo durante un follow-up che deve essere regolare ed efficace.

Questo capitale di fiducia permetterà al chirurgo di farsi carico degli imponderabili e di curare questa complicazione. Il vostro operatore desidera supervisionare il funzionamento e le informazioni nel miglior modo possibile, IN ORDINAZIONE DI AIUTARVI A VIVERE QUESTA GESTIONE SURGICA LIBERA DI GESTIONE NEL MIGLIORE MODO POSSIBILE.

LEAVE A COMMENT

*

code