Storia della pediatria

  Pediatria

Nel corso della storia, fin dall’antica Grecia, i medici hanno offerto cure a persone di tutte le età, incurabili per i bambini. Nonostante ciò, la pediatria è un campo relativamente nuovo della medicina.

Il termine Pediatria deriva da due parole greche che significano pedo = bambino e iatros = medico o guaritore.

L’inizio della pediatria:

All’inizio non c’era distinzione o specialità, con il medico che si occupava della cura dei pazienti di qualsiasi età. Per questo motivo, tutti i pazienti di tutte le età sono stati curati dal medico.

1552 A.C.

Ebers Papyrus ha discusso molti argomenti tra cui l’allattamento al seno, la cura dei vermi e il trattamento delle malattie degli occhi.

– 400 D.C.

Ippocrate scrisse su diverse questioni relative alla salute pediatrica, tra cui: asma, diarrea, idrocefalo e vermi.

– 900 D.C.

Avicenna ha scritto di condizioni di salute come convulsioni, meningite, tetano, ascesso ombelicale e vermi.
L’era moderna

Il primo ospedale pediatrico del mondo occidentale è generalmente accettato come l’Hôpital des Enfants Malades, o l’ospedale di traduzione letterale per bambini malati inaugurato nel 1802 a Parigi. L’ospedale era noto per la cura dei pazienti fino all’età di 15 anni.

Gli inizi dei centri di assistenza pediatrica in Francia hanno influenzato la diffusione di questo tipo di cure in altri paesi europei. Subito dopo questo fenomeno, nel XIX secolo, in Germania, Russia, Austria, Polonia e Inghilterra, furono fondati altri ospedali pediatrici.

Il primo ospedale pediatrico degli Stati Uniti è stato aperto nel 1855 a Philadelphia, l’ospedale pediatrico di Phyladelphia. Oggi questo ospedale interno fornisce più di 28.000 bambini all’anno e più di 1.167.000 servizi di pronto soccorso, oltre ad essere la culla per la creazione e l’incorporazione di nuove tecnologie diagnostiche, cliniche e chirurgiche.

George Frederic Still era uno strumentista inglese che ha dedicato il suo lavoro alla pediatria come specialità. Ha scritto diverse opere e studi che hanno raggiunto l’inglese e la pediatria mondiale. È stato il primo a descrivere l’artrite idiopatica giovanile, il mormorio di Still, ed è stato anche il primo a descrivere il disturbo da deficit di attenzione e iperattività.

Il dottor Abraham Jacobi, l’unico medico straniero ad aver assunto la presidenza della Società Americana di Medicina, è considerato il padre della Pediatria negli Stati Uniti, che si recò a New York City nel 1853 per creare diverse società dedicate alla salute pediatrica, e dipartimenti pediatrici negli ospedali di New York City.

La pediatria come la conosciamo oggi negli Stati Uniti è nata con l’American Society of Pediatrics e l’American Academy of Pediatrics (APA), che ha iniziato la sua attività negli anni Trenta. Come l’APA, le società pediatriche mondiali regolano la specialità per determinare i precetti scientifici ed etici che mantengono questa importante specialità.

I pediatri praticano attualmente anche sotto-specializzazioni in pediatria, che si concentrano su specifici tipi di malattie e condizioni di salute dei bambini. Questa evoluzione è iniziata nel XX secolo e si continuano a creare altre sotto-specialità in base alle esigenze dei vari settori.

In Italia

La pediatria è una delle più grandi specialità mediche in Italia, con circa 51.000 pediatri. Una delle grandi sfide in questo settore è oggi quella di istituire un sistema di prevenzione, poiché ogni anno aumenta l’aspettativa di vita della popolazione e la cura e la gestione del passaggio dei bambini con malattie croniche all’età adulta promuove una migliore qualità della vita.

La pratica clinica come base per la formazione professionale era una delle sue preoccupazioni essenziali. Il 28 luglio 1882, alla presenza dell’imperatore D. Pedro II, inaugura il Policlinico Generale di Rio de Janeiro. In esso ha creato il primo corso regolare di pediatria del paese. Il Policlinico Generale di Rio de Janeiro è stato anche un modo per attirare i bambini per le lezioni pratiche. Il contesto storico tendeva a specializzarsi in medicina, ma ha subito resistenze. Una parte dell’élite medica, basata su una pratica essenzialmente generalista, ha resistito alla differenziazione risultante dalla divisione del lavoro e dalla creazione di diverse aree all’interno della conoscenza. Dopo aver generato grandi polemiche, il suo corso è stato finalmente riconosciuto e regolamentato e ha iniziato a funzionare nella sua casa in via Lapa 95, nel centro di Rio de Janeiro. Nel servizio di pediatria del policlinico ha fornito assistenza ambulatoriale o domiciliare. Questo corso pratico per la formazione di pediatri ha funzionato regolarmente per 19 anni fino alla sua morte nel 1901.

 

 

 

 

 

 

 

LEAVE A COMMENT

*

code